Pulire con Vaporello – Consigli

Pulizia con Vaporetto

Vuoi avere una pulizia impeccabile? Cerchi un metodo ecologico e naturale per pulire ogni angolo della tua casa? Potresti scegliere il vaporetto o la vaporella! È il momento di parlare dell’utilizzo degli apparecchi a vapore per le pulizie di casa o degli uffici. Scopri ora!

Che cos’è la pulizia a vapore o con Vaporetto?

 La pulizia a vapore si tratta del uso di macchinari che utilizzano elettricità ed acqua per mandare fuori il vapore e pressione. L’alta temperatura e l’alta pressione per puliredisinfettare e sterilizzare se puo pulire quasi tutte le superfici. Il vapore è secco al 94%, ciò significa che un minimo residuo di acqua cade sulle superfici. Il vapore riesce a entrare nelle crepe e nelle fessure. Raggiunge aree che sostanze chimiche non riescono fare.

La pulizia a vapore è ecologica quindi esclude l’uso di qualsiasi prodotto per la pulizia. Pulire la casa con il vapore è un modo ecologico e naturale per smacchiare, igienizzare e detergere senza l’utilizzo di detersivi chimici.
Con il vapore puoi pulire in un modo facile e veloce tappeti, pavimenti, finestre, fornelli, forno e anche microonde. Ma non e ancora finito: il vapore è benefico per le persone con un sistema immunitario debole o per chi soffre di allergie o astma. I medici consigliano questo metodo di pulizia per le persone con bambini piccoli o donne incinte.  La pulizia a vapore è consigliata anche nei mesi di gravidanza, quando il corpo delle donne è più sensibile.

Come Pulire con Vaporetto

Cosa puoi pulire con il vapore

I pulitori a vapore sono facili da usare su diverse superfici:

  • Parquet, piastrelle, marmo, granito, linoleum,gres porcellanato
  • Camera da letto;
  • Bagno e sanitari;
  • Forno, frigorifero
  • Capi di abbigliamento;
  • Griglie per barbecue;
  • Aree per animali domestici;
  • Scrivanie;
  • Divani
  • Macchie sulla moquette;
  • Cimici;
  • Tappeti;
  • Tappezzeria auto
  • Finestre;
  • Davanzali;
  • Infissi;
  • Zanzariere;
  • Termosifoni;

Vantaggi della Pulizia a Vapore:

I vantaggi di utilizzare un sistema di pulizia a vapore :

  1.  L’area pulita rimuove non solo polvere e sporcizia, ma anche la gran parte dei batteri. Quanti batteri vanno eliminati dipende da troppi fattori e penso che sia difficile da misurare con precisione. Le promesse dei produttori vanno dal 99% al 99,99%.
  2. Il processo non è solo sano, ma è ancora più silenzioso di un aspirapolvere. Il pulitore a vapore a un basso rumore, simile a quel rumore da un ferro da stiro.
  3. Il terzo vantaggio di pulizia della casa a vapore richiederà meno tempo rispetto all’aspirapolvere. Un solo passaggio è sufficiente per pulire e sanificare ogni camera. Devo anche ricordare che stiamo parlando di pulizia a secco. La pulizia a vapore pulisce a fondo, disinfetta e deodora in un solo passaggio lasciando pochissima acqua residua che dovrà essere rimossa con un panno.
  4. Gli apparecchi di questo tipo consumano meno acqua rispetto al lavaggio con secchio e mop.
  5. Il consumo di energia è leggermente più bassa, quindi si risparmia sulla bolletta dell’elettricità allo stesso tempo.
  6. La pulizia a vapore non solleva la polvere nell’aria, essendo un ulteriore vantaggio per quelli persone allergiche.
  7. Il pulitore a vapore può combattere le macchie ostinate.

Prima di acquistare un vaporetto

In commercio sono disponibili diverse tipologie di vaporetto:

Per scegliere il vaporetto giusto per la pulizia, prima di tutto dovresti sapere per cosa lo userai.

  • Preferisci un lavapavimenti a vapore  per rimuovere lo sporco per tutti tipi di pavimento e non solo?
  • Voresti una scopa a vapore da raggiungere anche gli angoli più difficili?
  • Preferisci un aspirapolvere a vapore con doppia funzione?
  • O meglio un vaporetto portatile?

Ecco qui una mini-guida per chiarirti le idee su quale tipo di vaporetto acquistare a seconda delle esigenze della tua casa:

  • Lavapavimenti a vaporelavapavimenti a vapore sono modelli diversi come forma dotati di molti funzioni, in grado non solo di lavare pavimenti, piastrelle, parquet, tappeti ma anche altri tipi di superfici come divani, vetri e sanitari. Sono però apparecchi privi di funzione aspirante quindi passare l’aspirapolvere prima di iniziare a lavare. Si tratta tradizionalmente di pulitori a vapore a traino molto potenti in termini di pressione.
  • I lavapavimenti a vapore a traino sono forse meno pratici delle scope a vapore, ma offrono anche dei vantaggi. Il tubo rigido a la spazzola di pulizia sono di solito molto sottili, permettendovi di arrivare a pulire ovunque, anche sotto i divani e i letti più bassi.Hanno una lunga autonomia, grazie al vasto serbatoio di cui dispongono. Tra le varie tipologie di vaporetti sono quelli più voluminosi dal costo maggiore.
  • Scopa a vaporeDispone di un lungo manico e di una spazzola nella parte finale. Il contenitore raccogli-polvere si stacca completamente dal corpo motore, facilitando non poco lo svuotamento.È meglio optare per una spazzola con la testa snodabile fino a 180° in modo da raggiungere anche gli angoli più lontani. La scopa a vapore ha un prezzo intermedio e dimensioni contenute, può essere riposta in spazi ristretti.
  • Tutti gli altri accessori vi permettono  di raggiungere ogni punto della casa come: fughe del pavimento ,piastrelle della cucina o del bagno, sanitari, rubbinetteria, persiane,tapparelle o divani che potrete igienizzare grazie alla forza del vapore.
  • Aspirapolvere a vaporeNella categoria dei vaporetti rientrano anche gli aspirapolvere a vapore: sistemi che includono la funzione vapore e la funzione aspirazione. Se siete stanchi di perdere troppo tempo per la pulizia del pavimento, vi siete decisi ad acquistare un lavapavimenti a vapore combinato, un elettrodomestico cioè con il quale aspirare e lavare in lo stesso modo. Tramite la forza del vapore iggienizzano e successivamente aspirano lo sporco sia liquido che secco.
  • Vaporetto portatileE un pulitore a vapore ultraleggero, ideale per chi necessita di un apparecchio solo per le piccole pulizie domestiche.Ha la particolarità di saper rimuovere senza problemi i grassi e il calcare dai rubinetti e dai sanitari elimina lo sporco dalle fughe delle piastrelle, pulisce i vetri,i sanitari o togliere una macchia dal divano. Le sue dimensioni, risultano piacevolmente,raggiungendo molto facile anche gli angoli più stretti.
  • La maggior parte dei modelli portatili dispongono di una caldaia di piccole dimensioni, quindi, comunque  e in grado di portare il vapore ad una pressione di circa 3 bar fino a 4,5 bar; le temperature massime si aggirano attorno ai 130° C – 140° C. Prima di procedere tenere in considerazione alcuni elementi:
  • la potenza delle pulitrici a vapore è legata alle dimensioni dell’apparecchio,(espressa in Watt), meglio se non inferiore ai 1400 W
  • la pressione ,meglio se fluttuante tra 3,5 e 5 bar maggiore è la pressione, più facile e comodo sarà la rimozione dello sporco
  • il volume del serbatoio determina l’autonomia dell’apparecchio,maggiori sono le dimensioni, più a lungo tende a durare.
  • valvola di sicurezza l’acqua riscaldata raggiunge temperature altissime, è dovete assicurarvi che il pulitore vapore sia dotato di sistemi di sicurezza adatti che prevengano alcuni alterazioni di pressioni o fuoriuscite di acqua bollente.
  • gli accessori inclusi, come spazzole,beccucci, la cuffia per i tessuti,una caraffa ,panni in microfibra, tubo di prolunga

Alcuni suggerimenti

Molto importante:

  • Non dovete usare mai questo elettrodomestico a contatto con una superficie fredda, ad esempio i vetri o le porte durante l’inverno: il vapore caldo e il materiale freddo causerebbe sicuramente dei danni. La stessa cosa vale anche per la pulizia del frigorifero o del congelatore.
  • Prima di pulire a vapore è necessario aspirare la polvere sulla superficie;
  • Utilizzare acqua calda per accelerare il processo

Impresa di Pulizie Bologna

Ditta Pulizia Bologna

Impresa di Pulizie Modena

Ditta di Pulizie Modena

Trattamento Pavimento

Traslochi Facile

Makeup Artist Modena

Selezionare la Giusta Società di Pulizie

Sicuramente si vuole sempre esistere per uno posto lavato privo di sporcizia e altri pericoli di malattia a origine di agenti patogeni. Ci siano momenti in cui diventa circa impossibile per te affrontare tutti i problemi.

E pensi di Selezionare la Giusta Azienda di Pulizie.

Pero non significa che questa non sia più una priorità, poiché la maggior parte del tuo tempo è trascorso in casa, con la tua famiglia, persone care.  E quindi e importante di conseguire continuamente un ambiente lavato e sano allo proprio modo.

Perche e fondamentale Scieglere alla Giusta azienda di Pulizie

Tutte le cose all’interno della abitazione che ci circonda devono essere perfetti, anzitutto quando si parla di pulizie.

Chiunque può ricercare che quando torna a abitazione dopo una giornata di attività estremamente dificile, dovrebbero godere un situazione di riposo, per uno posto lavato con un odore fresco, perfetto e integro.

Ma cosa facciamo quando non abbiamo periodo per tutto questo?

Pulizie-Casa-Modena-1

Perché le nostre giornate sono piene di lavoro è non riusciamo a dividerci per tutte le parti…

Beh, per questa situazione, l’unica risoluzione adatto che abbiamo è quella di contattare una Società di pulizie.

E dal situazione che ci troviamo centinaia e migliaia di imprese di pulizia sul mercato, tutto diventa molto più facile e sicuro.

Una volta se abbiamo scelto che abbiamo necessità di sfruttare i servizi di una ditta di pulizia, inizialmente dobbiamo vedere quali sono i vantaggi utilizzando i loro servizi.

Benefici:

  1. Competenza del personale esperto
  2. Programmi accessibili e professionali
  3. Piani di pulizie adattati alle particolarità di ogni persona

In generale una ditta di pulizie dovrebbe assigurare:

Formazione del personale di pulizia sulle tecniche per l’esecuzione di tutti i tipi di pulizia, uttilizzare corretamente i detersivi e le attrezzature.

L’utilizzo efficacce di prodotti e soluzioni di pulizia usando le istruzioni di misura necessario.

Uso delle attrezzature secondo le regole : abbigliamento da attività, guanti, maschere a seconda delle specifiche di lavori di pulizia e stagioni.

Manutenzione della Pulizia in Bagno

Come avere un Bagno Pulito in 2019

Gli studi hanno dimostrato che la maggior parte dei microbi in casa si nascondono nel bagno. Per essere più precisi, circa il 25% dei microrganismi in tutta l’abitazione si trovano in questa stanza. Pertanto, è molto importante continuare a pulire in bagno, disinfettarlo e aria regola

 https://yarabook.com

Di Impresa Eco Pulizie10 Nov 2019

Anche se pensi che non sia molto difficile pulire il bagno, scopri che ci sono ancora trucchi che non conosci manutenzione della Pulizia in Bagno. Non l’avresti fatto, perché sono segreti che solo i professionisti conoscono.

Best How To Clean Hotel Bathroom Home Design Planning Fantastical In Home Design

Se si rispettano questi trucchi si sarà in grado di mantenere la pulizia del bagno senza sforzo. In primo luogo, si consiglia di spremere attraverso un panno o una spugna umida, peli su oggetti sanitari, piastrelle o piastrelle. Così, una volta che si inizia a pulire con il mop non si cammina questi peli che non vorranno a qualsiasi prezzo per staccare le superfici ceramiche. Se si esegue questa operazione prima di avviare la fase di pulizia, il risultato sarà uno come previsto. Pulizia del bagno

Un altro trucco è quello di sapere in dettaglio quali passi seguirai. Per esempio è bene sapere che il modo più adatto per pulire è a partire dalla parte superiore perché alcuni dei microrganismi remoti sugli oggetti in altezza cadranno su quelli sotto o meglio sulle piastrelle. Quindi puliremo la piastrella e sanitari lasciando per la gresia finale.

Per gli oggetti sanitari Il lavandino, il bagno, la vasca e la doccia a brillare letteralmente polverizzeremo un prodotto di sbiancamento e disinfezione sulla loro superficie, lasciando il liquido ad agire per diversi minuti. Poi puliremo l’area con una spugna leggermente abrasiva e risciacquomo con un forte getto d’acqua. Grande cura alle pareti di vetro della cabina doccia! Essi saranno cancellati con un panno secco o salviette di carta per evitare la formazione di macchie antiestetiche.

Pulizia toilette

La stessa attenzione dovrebbe essere data allo specchio. Può essere pulito con soluzioni speciali o alcuni piatti fatti in casa a base di aceto, limone e bicarbonato di sodio. Queste soluzioni rimuoveranno rapidamente le macchie dall’acqua, dal sapone o dal dentifricio.

Pulire la Vasca

La ciotola del water è forse il più grande raccoglitore di microrganismi pericolosi per la salute. Prestiamo maggiore attenzione facendolo con polveri abrasive che rimuovono eventuali tracce di depositi indesiderati. Ci sono anche disinfettanti che si aggrappano sul bordo della tazza del water, ma non garantiscono la rimozione totale dei batteri. Lo stesso vale per il disinfettante aggiunto al serbatoio del water che staccheggia l’acqua creando una sensazione di pulizia. È vero che abbiamo prodotti liquidi che possono penetrare in aree meno accessibili, ma c’è sempre bisogno di un’attenta attrito e cancellazione.

Pulizia delle piastrelle

Prestiamo maggiore attenzione all’armadio dove teniamo i prodotti cosmetici perché questo è un posto dove i microbi crescono molto facilmente. Allo stesso modo, si consiglia il lavaggio regolare e la cancellazione dei recipienti cosmetici di uso comune.

Ci sono casi in cui ruggine o calcare hanno attaccato alcune parti degli elementi che usiamo nel bagno – la testa della doccia, il sifone del lavandino o la vasca da bagno. Non possono essere rimossi semplicemente lasciando alcune soluzioni commerciali per agire per qualche minuto su di esse. Lasceremo i prodotti in ammollo durante la notte in una soluzione a base di candeggina. È importante che questi oggetti siano completamente coperti dalla soluzione per renderlo effettivo.

Prenderemo uno straccio e lo immergiamo bene nella soluzione e lo mettiamo nel punto danneggiato dalla ruggine.  Un’altra soluzione può essere il riempimento di un sacchetto di plastica con soluzione e l’inserimento della testa della doccia in esso.

Un altro trucco per un bagno pulito e una salute invidiata per gli utenti è la disinfezione delle maniglie dalla porta d’ingresso e gli armadi e tutti i rubinetti. Valvole di pulizia

Un punto temperato per ottenere una pulizia perfetta in bagno è la pulizia del silicone che delimita alcuni oggetti sanitari – bagno, ciotola del water, lavandino. A causa dell’ambiente umido può lievemente muffa quindi è necessario cancellare quella zona il più spesso possibile. L’operazione è fatta con un panno morbido che non influisce sulla massa di silicone, altrimenti c’è il rischio di perdite successive.

Forse l’ultimo passo per ognuno di noi, quando si tratta di pulire il bagno, è il lavaggio sul pavimento. Lavare la Gresia con uno straccio inumidito con acqua e detersivo sarà sempre fatto con cura dopo in anticipo abbiamo accuratamente lavato il mop e cambiato l’acqua dal secchio.

Pulizia del Lavandino

Il primo passo nella pulizia efficiente di un lavabo da bagno è la rimozione dei depositi da esso. Ci riferiamo prima allo sporco sulle mani, altri detriti, come peli o lamino sui vestiti, così come sapone, dentifricio, crema da barba. Se una semplice salvietta con un panno è sufficiente, se il sapone o il dentifricio è depositato, avremo bisogno di soluzioni di pulizia per aiutarci a ripulire in profondità. Il modo più semplice per mantenere la pulizia è quello di sciacquare il lavandino dopo ogni utilizzo, altrimenti questi depositi sono difficili da prevenire. Pulizia del lavandino

Pulire il Lavandino

C’è una polvere speciale sul mercato per la pulizia di porcellana o superfici acriliche, ma soluzioni efficaci possono essere ottenute anche mescolando prodotti da cucina – aceto, bicarbonato di sodio, sale e limone. Questa miscela molto ben scorrevole.

Un trucco molto efficace è quello di coprire il lavandino con un panno ben imbevuto di aceto da lasciare ad agire per mezzo orologio. Dopo, lavare accuratamente il lavandino con acqua tiepida.

Per coloro che non sostengono l’odore di aceto o non possono aerare il bagno, è possibile produrre una soluzione a base di succo di limone. Nel caso di una perdita puzzolente del lavandino del bagno ho dettagliato in un articolo precedente che sono i passaggi per rimuovere l’odore, ma anche per la scoperta di tubi.

Un’altra possibilità è quella di lavare il lavandino con detersivo per piatti utilizzando una spugna e risciacquarlo con acqua. Sopra il lavandino umido cospargiamo il bicarbonato di sodio e strofinare la superficie con una spugna o uno spazzolino da denti fino a quando il bicarbonato si trasforma in una pasta. Alla fine risciacquamo il lavandino con acqua tiepida.

Pulizia delle Mobili

La pulizia della dispensa viene effettuata in varie fasi. Per prima cosa puliamo il colino di scarico perché è qui che tutto lo sporco si sta raccogliendo. Affinché il sifone del cammello non si inchini, riforniamo la raccolta dei peli raccolti nel setaccio dopo ogni lavaggio.

Pulire lavandini e rubinetti

Niente è più sgradevole di una vasca da bagno piena di macchie, o peggio, piena di depositi di muffa o ruggine. Se siete tra coloro che utilizzano una tale vasca da bagno è il momento di acquistare soluzioni di pulizia con cui strofinare l’intera superficie. Non dimenticare di acquistare una spugna abrasiva per rimuovere la ruggine o macchie di muffa! Una volta che avete strofinato bene è il momento di sciacquare accuratamente con acqua fredda e pulire la vasca con un panno asciutto e pulito. Il processo di eliminazione fa sì che lo smalto non rimanga macchiato dal calcare. Pulizia del bagno con soluzioni fatte in casa

Un trucco che vale la pena notare fa davvero la differenza. Non conservare mai lo shampoo, il gel doccia e altri cosmetici sul bordo della vasca da bagno perché, nel tempo, distruggeranno lo smalto. Anche se stiamo attenti ci saranno perdite di questi contenitori che decolleranno o macchiano la superficie della caduta.

Anche per la salute del cane si dovrebbe fare attenzione a non utilizzare soluzioni acide spesso per attaccare lo smalto o per ingiallire la superficie della zecca. Evita anche il lavaggio di oggetti come griglie di cottura, scarpe fangose o il tappetino d’ingresso. Questo tipo di oggetti hanno un sacco di sporcizia che sarà facilmente depositato e anche graffiare la vasca rendendo il processo di pulizia un ingombrante o addirittura impossibile. Pulizia del bagno

Come con il lavandino, alcune soluzioni fatte in casa da ingredienti come sale, aceto, limone e bicarbonato di sodio faranno scomparire immediatamente lo sporco. Macchie sulla vasca da bagno possono essere facilmente rimossi con l’aiuto di bicarbonato di sodio mescolato con perossido di idrogeno, che verrà applicato alle pareti della vasca dove sarà lasciato agire. Dopo aver lo sfregamento con un panno e risciacquare con molta acqua tiepida.

Un risultato migliore si ottiene nel caso di aceto mescolato con bicarbonato. È possibile riempire l’intera vasca con acqua calda dopo di che si aggiungono 3 litri di aceto e 4 bustine di bicarbonato di sodio. Lasciare la vasca con acqua per alcune ore per la soluzione ottenuta per agire. Dopo aver drenato l’acqua ci puliremo accuratamente con una spugna.

Un’altra soluzione fatta in casa per lavare la vasca può essere ottenuta mescolando il succo di un limone con una tazza di acqua e un po ‘di detergente di lavastoviglie. Con la soluzione ottenuta si strofina la vasca nei luoghi macchiati con un panno morbido. Questa soluzione è molto efficace per le tazze acriliche. Pulizia del bagno con aceto

Ci sono anche più difficili da rimuovere le macchie che è possibile rimuovere con il cloro. Abbiamo bisogno di un paio di guanti, perché il cloro può influenzare la pelle delle mani. Potrai spruzzare la vasca con cloro e lasciarlo agire per circa un’ora. Poi si pulirà la vasca con una spugna grossolana e risciacquare la vasca con acqua calda. Non dimenticate di ventilare il bagno accuratamente dopo aver fatto lo scrubbing cloro!

Per i punti straordinariamente persistenti è possibile utilizzare detersivo per auto, utilizzato in lavaveggi professionali. Dopo averlo applicato sulle pareti della vasca spazzeremo via con un pennello più ruvido, quindi risciacquare bene.

Pulizia delle piastrelle

Pulire le Piastrelle del Bagno

La pulizia delle piastrelle può essere fatta utilizzando sostanze professionali o soluzioni preparate in casa da aceto, succo di limone, bicarbonato di sodio o acqua ossigenata. Indipendentemente dalla soluzione scelta ci assicuriamo di mantenere un ambiente igienico in bagno. La pulizia della piastrella è resa costante, in modo che la sua miseria non va giù e indurire. Come ho detto sopra la pulizia inizierà dall’alto verso il basso. Quindi saremo sicuri di eliminare tutto il disordine. Piastrella di lavaggio

Oltre alle piastrelle in ceramica dobbiamo prestare attenzione all’aumento e ai giunti tra di loro, in particolare il mastino che è stato applicato al montaggio iniziale. Useremo un vecchio spazzolino da denti o un pennello coperto con un panno per non graffiare lo scivolo.

La stucco tra le piastrelle delle piastrelle o piastrelle è incredibilmente ben pulito con succo di limone soprattutto se si è pazienti a strofinare con attenzione ogni fusione utilizzando un vecchio spazzolino da denti. Il succo rimuove rapidamente il nero e la muffa. Il Chite tornerà al colore originale e il posto avrà un odore fresco e bello limone.

Lavare le Piastrelle a Muro del Bagno

Per una pulizia efficiente possiamo fare appello ad alcune soluzioni a portata di mano anche con elementi che di solito troviamo in qualsiasi cucina – bicarbonato di sodio, aceto, succo di limone e, ovviamente, acqua.

Queste soluzioni alleviano il materiale ceramico contribuendo a mantenere la sua brillantezza. Le soluzioni che prepariamo possono essere sparse con l’aiuto di fiale con una pistola dopo di che saranno cancellate con il panno o il panno morbido. Tuttavia, per un risultato speciale è quindi possibile utilizzare la soluzione di lavaggio detartrante e anche finestra che fornirà il materiale più brillante.

Pulizia delle piastrelle con soluzioni fatte in casa

Mi sono già ricordato al di sopra della presenza di aceto nelle soluzioni di pulizia preparate in casa. Questo perché funziona in modo efficiente anche da solo. Molte casalinghe che vogliono la piastrella in bagno per brillare la pulizia e ricorrere alla soluzione dell’aceto non diluito che improvvisano con l’aiuto di una bottiglia con spruzzatore sulla superficie coperta da piastrelle di ceramica. Lasciano che la soluzione agisca per qualche minuto dopo aver preso un panno, uno straccio o una spugna pulita e puliscono la piastrella. Le sostanze attive in aceto distruggono sporcizia, grasso, depositi di sapone e depositi calcarei leggeri.

Oltre alle soluzioni domestiche cercheremo nei negozi prodotti speciali per la pulizia della Gresia, che, con la loro costruzione sono leggermente aggressivi ma molto efficaci nel mantenimento della lucentezza. Questi prodotti rimuovono depositi calcarei, tracce di vernice o calce, efflorescenza e grave deposizione di sporcizia sulla piastrella. Si basano su alcool e surfactants destinati a tutte le superfici della piastrella che vengono preferite alle soluzioni domestiche per una più rapida attuazione.

Un’altra soluzione efficace è quella di strofinare le piastrelle con una soluzione Windows pulita. Così le superfici manterranno la loro brillantezza.

Pulizia di un Termosifone

Una valanga inizia con una palla di neve, e una casa crivellata di umidità inizia con un granello di polvere o una macchia di ruggine. Quindi evita una crescente valanga di costi leggendo la nostra guida su come si fa Pulizia di un Termosifone

Tutto ciò che serve è una spugna, un bastone e diversi minuti con un po ‘di musica in riproduzione.

Perché il mio radiatore è così polveroso?

Non vedrete questo nelle immagini Instagram di splendidi interni, ma radiatori ottenere polveroso rapidamente. Questo perché, quando i radiatori puliti riscaldano l’aria, l’aria calda sale; e quando l’aria calda sale, l’aria fredda si precipita a riempire lo spazio dove l’aria calda era; tirando in tutta quella polvere, capelli, e altre particelle con esso. Ciò significa che il radiatore è essenzialmente un grande hoover / vuoto.

Pulizia Termosifoni

Perché devo pulire il mio Radiatore?

Ogni camera ha una valutazione BTU calcolabile, che è la quantità di uscita di calore che deve essere sufficientemente riscaldata. Se l’uscita del radiatore scende troppo, allora non ti sentirai a disagio. La vostra casa inizierà ad accumulare umidità. Umidità che viene lasciata raffreddare ad uno stato liquido.

E ‘improbabile che raccolto da solo causerà la vostra casa per essere crivellato di muffa, ma se si dispone di un accumulo di sporcizia all’interno del radiatore allora si rischia di invitare un problema di umidità che sarà solo peggio. Quindi è necessario sapere come pulire un radiatore.

Sporcizia nascosta: come lavare il radiatore

I radiatori vecchi hanno bisogno di vampate di calore, ovviamente, ma anche i nuovi radiatori potrebbero aver risucchiato un grumo di ruggine dai vostri sistemi di riscaldamento centralizzato. I punti freddi e i maggiori costi di riscaldamento sono il risultato sfortunato. E, come un tumore, questi piccoli grumi si muovono possono rompersi e diffondere il problema in tutto l’impianto idraulico. Non buono.

Dai un’occhiata al nostro articolo su come lavare il tuo radiatore per eliminare eventuali fanghi corrosivi per imparare a pulire un radiatore all’interno. Per pulire l’esterno del radiatore, continua a leggere.

Come pulire un radiatore

Quello che ti serve

  • Vuoto / Hoover
  • Qualcosa di lungo e pennello-come per pulire con (polvere, radiatore detergente pennello, ecc)
  • Un secchio di acqua calda e una spugna (per l’ultimo passo)
  • Lavare il sapone liquido/piatto
  • Un vecchio asciugamano, lenzuolo o un lenzuolo di polvere
  • (opzionale) spray pulitore da cucina/bagno generale

SUGGERIMENTO: Se sei bloccato per una spazzola lunga e hai solo una spazzola standard da pavimento semplicemente sellotape o legare un panno intorno all’altra estremità del manico.

Come pulire un radiatore

Preparazione:

  • Spegnere il riscaldamento
  • Spruzzare eventuali macchie con detergente e pulire dopo 5 minuti
  • Vuoto sotto il radiatore per raccogliere qualsiasi polvere (anche se più cadrà, ma è ancora una buona idea per ottenere la maggior parte di esso possibile – per non essere calciato e diffondere).

Polvere

  • Aspirare il più possibile il radiatore utilizzando l’estensione del tubo del vostro hoover
  • Passare al pennello e pulire la maggior parte della parte posteriore del radiatore possibile
  • Se si dispone di pinne convettori, è particolarmente importante entrare tra di loro e cancellare la polvere perché non sarà in grado di lavare queste aree con acqua (a meno che non si mette giù un sacco di asciugamani).

Bucato

  • Mescolare un po ‘di liquido di lavaggio all’interno del secchio di acqua calda fino a quando non è sufficientemente schiumoso (che di solito è solo un agente schiumoso per effetto visivo, po ‘di curiosità di marketing lì)
  • Incazzare la spugna e strizzare l’acqua in eccesso fino a quando non è umido
  • Pulire l’esterno del radiatore, delle tubazioni e delle valvole
  • Se vivi in una casa con fumatori o animali domestici muta, il calore del radiatore a volte può causare il fumo, lo sporco e i capelli ad attaccarsi alle tue pareti. Se è così, è possibile lavare le pareti con la stessa spugna e acqua saponata.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito